IL METEO DELLE CIPOLLE

Vi presentiamo le previsioni per il meteo 2018 realizzate da Mario Vinante consultando le cipolle. La necessità di prevedere il tempo è sempre stata molto importante sin dai tempi antichi perchè determinante per ottenere un buon raccolto e per impostare la vita in malga, il lavoro nei boschi e tutte le attività caratteristiche della vita rurale del passato. Numerosi erano gli artifici utilizzati, numerosi anche i proverbi che si basavano sull’osservazione della natura. Il metodo delle cipolle prevede che nella notte tra il 24 e 25 gennaio (la notte della conversione di San Paolo dove le comunità rurali leggevano i segni della natura e facevano le previsioni) si prenda una cipolla, la si pulisca esternamente, la si tagli in 4 parti che corrispondono a 4 mesi. Da li si passa agli anelli più piccoli, che sono altri 4 mesi, fino ai cerchi più interni. In totale 12 parti che corrispondo ai 12 mesi. La sera del 25 gennaio si devono porre sopra un tagliere di legno e si devono mettere sul davanzale di una finestra collocata a nord. All’interno delle cipolle si pone un cucchiaino di sale marino fino.  Ogni 4 ore: alle 22:00, alle 2:00 e alle 6:00 del 26 gennaio vengono effettuati i controlli e da come la cipolla si modifica nel corso delle ore e sulla base degli appunti, Mario ha stilato il calendario delle cipolle per l’anno 2018!

quadeno-immigrazione

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. <br /> Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi